ILVA: “ORA NON E’ PIU’ PERMESSO PERDERE TEMPO”

Posted in Comunicati Stampa, Egp, Green Italia.

2629489642_f66c59f3e1La Commissione annuncia un ulteriore lettera di messa in mora, dopo quella già spedita nel settembre scorso, sulla situazione dell’acciaieria più grande d’Europa: l’ILVA di Taranto.

“Dopo mesi di contatti intensi con la Commissione Ue il lavoro, in particolare di Alessandro Marescotti e Antonia Battaglia di PeaceLink, sostenuti dai Verdi Europei, sta lentamente avendo ragione sia delle esitazioni della Commissione Ue che dei tentativi del governo di chiudere il contenzioso con decreti e norme che in realtà hanno il solo scopo di “legalizzare” l’assenza di provvedimenti seri e le manovre dilatorie dell’ILVA. – dichiara Monica Frassoni, co-Presidente del Partito Verde Europeo, GREEN-ITALIA/VERDI EUROPEI – Ora la Commissione ha dato all’Italia altri due mesi per cambiare strada e ha aggiornato e allargato la portata della procedura (si tratta della Direttiva 2010/75 sulle emissioni industriali e l’art 5 della Direttiva Seveso).

RENZI, SCHULZ E LA DIFFERENZA TRA LE PAROLE E I FATTI

Posted in Articoli.

ITALIAN_EGP_Campaign_Poster_A0_Democracy_x3In ogni campagna elettorale c’è una dose di propaganda e d’imbroglio che è probabilmente inevitabile. Questo è particolarmente vero per le elezioni europee, per le quali in realtà ogni (o quasi) partito e leader può tranquillamente dire una cosa a casa sua e, poi, qualcosa di totalmente diverso in giro per l’Europa. Così, mentre a casa propria Renzi e compagni strepitano che bisogna uscire dall’austerità “uber alles” e il candidato socialista Martin Schulz se ne va in giro a spese del Parlamento Europeo a portare il verbo dell’Europa “diversa” che verrà, a Bruxelles le cose sono molto diverse.

PARLAMENTO UE: VOTO A FAVORE DELLA NEUTRALITA’ DELLA RETE. INTERNET DEVE RIMANERE LUOGO DELL’INFORMAZIONE LIBERA

Posted in Comunicati Stampa, Egp, Green Italia.

imagesIl Parlamento Europeo ha votato oggi una proposta di legge riguardante le comunicazioni elettroniche: il pacchetto per un mercato unico europeo del digitale

In linea con la posizione del Partito Verde Europeo, la maggioranza degli europarlamentari ha votato in favore della “neutralità della rete” (net neutrality).

GREEN ITALIA – VERDI EUROPEI: LA SOLA LISTA CHE SI PRESENTA CON NOME E SIMBOLO DEL PARTITO EUROPEO

Posted in Articoli, Egp, Green Italia.

VERDIGREENITALIA-v4-01Una robusta e indispensabile iniezione di ecologia per l’Italia rappresentata in Europa, sotto le insegne dell’unico vero partito rappresentato in tutto il Continente, e che presenta il proprio simbolo e la propria campagna in tutti gli stati europei.

E’ con queste direttrici che è stata presentata stamattina a Roma la lista Green Italia-Verdi Europei, che intende coltivare e rafforzare la stessa “ossessione” che contraddistingue in tutta Europa i partiti Verdi ed ecologisti: europeisti ma “insubordinati”, che vogliono più Europa – un’Europa più forte e più democratica – e vogliono un’Europa cambi radicalmente strada, che getti via l’ideologia dei tagli sistematici e lineari ai bilanci pubblici che domina a Bruxelles e scelga con coraggio la via di un “green new deal”.

LE PEN VINCE SU HOLLANDE, MA NON FA PAURA AI VERDI

Posted in Articoli.

marine-le-penNon sono sicura che i risultati delle elezioni amministrative in Francia dimostrino necessariamente la preferenza dei francesi per politiche di destra in economia e di estrema destra nei confronti dell’Europa.

Nel 38,4% di astenuti ci sono certo molti elettori socialisti e il voto mi pare anche, e soprattutto, espressione della disillusione nei confronti di un Partito Socialista che, arrivato al potere, non ha mantenuto quasi nessuna delle promesse di cambio radicale, in Francia e in Europa, delle politiche economiche di tagli, privatizzazioni e sostegno a vecchi arnesi come l’industria nucleare.

“VENDOLA CHIEDE LO STOP PER LE RINNOVABILI? ESULTANO LE LOBBIES FOSSILI. SARA’ QUESTA LA POSIZIONE DELLA LISTA TSIPRAS?”

Posted in Comunicati Stampa, Green Italia.

nichi_vendola21“Chiudere la porta alle rinnovabili, rinunciando a governarne uno  sviluppo equilibrato e sostenibile per i territori, equivale  necessariamente a spalancare un portone a trivellazioni, potenziamento della raffinazione, ritorno al carbone in maniera massiccia. “E’ questo il commento di Annalisa Corrado e Oliviero Alotto, portavoce di Green Italia, alla “sconcertante” intervista di Nichi Vendola in cui il Governatore della Puglia chiede “un tetto” per le rinnovabili“. Gli obiettivi al 2020, di cui parla Vendola, sono parziali – continuano gli esponenti di Green Italia – oggi si discute di target al 2030 e tanto i partiti e i movimenti ambientalisti quanto gli imprenditori e le industrie più vive e lungimiranti di tutta Europa si pongono l’obiettivo di arrivare al 100% di rinnovabili entro il 2050 (e si strutturano in tal senso). Se è vero che la Puglia ha dato il suo contributo al momento sulla parte elettrica, è altrettanto vero che i Paesi che hanno adottato più avanzate strategie energetico/industriali sono andati ben oltre e  hanno programmato percorsi per arrivare a rendere progressivamente  marginali i contributi fossili, fino a vederli sparire del tutto.”

TTIP: OBAMA NON NE PARLA, MA NOI Sì!

Posted in Articoli.

imageObama è sbarcato ieri in Italia con il suo passo atletico e il suo sorriso contagioso, dopo una breve tappa in Belgio, occasione per un discorso bello, ma alla fine poco concreto; davanti a 2000 persone e con sullo sfondo le bandiere della NATO, ha ricordato con parole ispirate e il talento dell’attore consumato, i legami con l’Europa e la storia bellissima del sogno europeo di unità e diritti come patrimonio comune per tutta l’Umanità.

GREENS HOLD ACTION AGAINST TTIP

Posted in Comunicati Stampa, Egp.

2014-03-26 11.44.17 copia 2The Greens oppose the terms of the Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) agenda. To demonstrate the dangers of TTIP being used to lower standards across the EU, a public action was held this morning in the heart of Brussels during the EU-US Summit, with our Green leading candidate Ska Keller, and her fellow Green MEPs Ulrike Lunacek (AT), Bart Staes (BE), Philippe Lamberts (BE), Rebecca Harms (DE) and Sven Giegold (DE). The Greens had one message: TTIP must be on our terms. Standards that protect European citizens must not be put at risk.